Variante Omicron, quanto dobbiamo preoccuparci davvero?

Release Date:

Dopo l’annuncio della sua scoperta in Africa meridionale, e a giudicare dalla velocità di apparizione in tutto il mondo (Italia compresa), la nuova mutazione del Coronavirus sembrerebbe più contagiosa: per questo la sua scoperta ha creato un notevole allarme. Ma Silvia Turin e il microbiologo Pierangelo Clerici spiegano perché è presto per temere il peggio: grazie in primo luogo ai vaccini, sulla cui tenuta sapremo di più fra qualche giorno.Per altri approfondimenti:- Variante Omicron, i sintomi sono più gravi? Quanto sono protetti i vaccinati? Domande e risposte https://bit.ly/3xzQqsW- La variante Omicron è in Europa, servirà aggiornare i vaccini? Pfizer: “Ci occorrono 100 giorni” https://bit.ly/3xxM0mu- “Grazie al vaccino ho solo sintomi lievi”: parla il primo italiano contagiato con la variante Omicron https://bit.ly/31btzb2

Variante Omicron, quanto dobbiamo preoccuparci davvero?

Title
Corriere Daily
Copyright
Release Date

flashback